RITRATTO ALLO SCRITTORE ALEXANDER LAND

Uno sguardo dietro le quinte del Progetto di Ritratto ad Alexander Land, scrittore e autore di libri horror/dark romance/fantasy

Alexander Land è uno scrittore e autore di romanzi horror e, nel periodo in cui l’ho conosciuto, mi ha raccontato che sentiva la necessità di far conoscere ai suoi lettori, con i quali ha un ottimo rapporto e che lo seguono assiduamente sui social, una parte di se’ ancora non condivisa: la sua immagine!

Alexander, pur essendo molto prodigo nel donarsi attraverso i social e i suoi meravigliosi testi e racconti, resta una persona piuttosto schiva a cui non piace mostrarsi, si lascia andare solo dopo che hai conquistato la sua fiducia...
Non era semplice per lui pensare di posare di fronte alla mia reflex, lasciarsi andare e far emergere il suo “sé” senza mostrare diffidenza e timore che questa venisse violata.

L’intento di questi ritratti era quello di presentare il suo lato artistico, il personaggio dei suoi romanzi senza entrare troppo nel personale, amplificando quell’alone di mistero che si è creato via, via nel tempo.

Come è mia abitudine, prima di realizzare una sessione di ritratto fotografico, ci siamo incontrati e abbiamo avuto modo di instaurare un ottimo rapporto umano, ho ascoltato con attenzione quelle che erano le sue richieste e le sue necessità e mi sono messa alla ricerca di una location che mi regalasse l’atmosfera di mistero di cui avevo bisogno per ambientare e creare angoli misteriosi utili alla buona riuscita dello shooting.

Ho capito subito che la location ideale per questi scatti fotografici era senza ombra di dubbio un castello.

Dopo svariati tentativi e ricerche sono riuscita a scovarne uno in ottime condizioni e con le caratteristiche favorevoli per il mio shooting e siamo andati insieme a fare un sopralluogo.

Per me è molto, molto importante che il mood degli scatti fotografici sia condiviso anche dal mio cliente.

Il soggetto degli scatti di ritratto dovrà sentirsi a suo agio, immerso nel mondo che gli corrisponde e, il Castello di Oramala (leggi qualche dettaglio in più sul Castello di Oramala alla fine di questo articolo) era proprio quello che faceva per noi.

Durante il sopralluogo ho verificato che gli spazi, le luci e l’ambientazione fossero adeguati agli scatti fotografici che avevo pensato di realizzare e mi sono confrontata con Alexander consigliandolo anche su quello che sarebbe stato il suo look in base all’idea che aveva desiderio di realizzare.

Il giorno dello shooting è sempre carico di emozioni sia per la persona che deve essere ritratta sia per me che vivo l’atmosfera e mi impegno affinché tutto risponda appieno all’idea che mi sono fatta sul risultato delle immagini.

Per prima cosa ho cercato di mettere a suo agio Alexander che ha saputo ascoltarmi; si è concentrato molto sulla sua persona e il ruolo da interpretare, il dialogo tra noi è stato costante durante tutto il servizio fotografico, la leva utile per proseguire il rapporto basato sulla comprensione e reciproca fiducia.

Recensione dello Scrittore Alexander Land

Lavorare con Chiara ha significato dare forma all’idea di immagine che volevo dare di me stesso.

Sono uno scrittore ed avevo la necessità di realizzare degli scatti che dessero la giusta dimensione dell’autore che si nasconde dietro la copertina di un libro pur lasciando, come il mio ruolo spesso impone, un alone di mistero sulla mia persona. 

Nonostante io non sia abituato all’obiettivo fotografico, Chiara ha saputo abbattere le mie barriere con una attenta empatia nei miei confronti, lavorando meticolosamente ma con un rassicurante sorriso. 

La precisione dello studio delle luci, la scrupolosità dei sopralluoghi nelle location dello shooting hanno determinato la sua grande professionalità.

Nulla è stato lasciato al caso, ad ogni dettaglio è stato dato il giusto peso anche tramite una attenta analisi dei primi scatti effettuati direttamente sul set così da confrontarsi con me in tempo reale e quindi essere certa di incontrare le mie esigenze e gli obiettivi dettati.

Oltre che una splendida esperienza lavorativa, porto un ottimo ricordo dello shooting anche a livello personale.

Sono certo che in futuro tornerò a lavorare con Chiara nuovamente per la completezza, l’attenzione e la professionalità che fanno di lei un’artista dello scatto fotografico.

Qualche notizia sul Castello di Oramala

Il Castello di Oramala in Oltrepo Pavese è un luogo di storie di fantasmi e leggende; si trova a pochi km da Varzi in Val di Nizza. Fu costruito dalla Famiglia Malaspina nel XI secolo per poi passare nelle mani del Vescovo di Tortona e, successivamente dei marchesi D’Este.  Nel 1164 torno di proprietà di Obizzo I Malaspina, grazie a Federico Barbarossa. Il Castello si trova su di uno sperone roccioso a 700 m s.l.m. e all’epoca aveva un’importante funzione di difesa. La fortezza iniziò il suo lento declino alla fine del XVIII quando i marchesi Oramala la abbandonarono. Nel 1985, Luigi Panigazzi, attuale proprietario, l’acquistò insieme al fratello, e si occupò dei lavori di restauro. Ancora oggi il Castello è avvolto da un alone di mistero.
 Già dal nome traspare subito qualcosa inquietante.  Oramala dovrebbe derivare infatti dall’unione di due parole, Aura (vento) e Mala (male o malattie).
I fantasmi

C’è chi sostiene che i fantasmi di Federico Barbarossa e di Obizzo Malaspina si aggirino ancora per le stanze del Castello di Oramala.

L’attuale proprietario racconta che una sera trovò la tavola apparecchiata, ma ne lui ne suo fratello (le uniche due persone che possedevano la chiave della stanza), avevano apparecchiato.

Gli abitanti dei dintorni del Castello affermano di sentire strane voci durante i mesi invernali e rumore di cavalli lanciati al galoppo.

Spesso, nello stesso luogo, si odono rumori di battaglie, di armi, come se il dramma dei soldati che lì combatterono fosse conservato in quelle antiche mura.

Si dice che il fantasma di Federico Barbarossa, alla mezzanotte di ogni 25 dicembre, accenda
la luce nella terza stanza del castello per poi spegnerla qualche ora più tardi.
Una curiosità: nelle sue stanze soggiornò addirittura Dante Alighieri.

Il castello purtroppo è definitivamente chiuso. E’ possibile comunque ammirarlo da fuori e scattare qualche bella foto. (Dati e info dal web)

TORNA SU
error: Il contenuto del sito è protetto
Open chat
Ciao! Come posso aiutarti?